CHI SIAMO

 

Un gruppo di persone, giovani e meno giovani – senza alcun fine politico e di lucro  - tutte accomunate dalla passione per la Storia, per l’uniformologia -  si uniscono nel 2013.

            Prima di allora si sono incontrate molte volte  sui “campi di battaglia” della rievocazione storica italiana; hanno discusso tra di loro, ogni volta, in modo appassionato di fatti d’arme, di uniformi, di episodi che sui libri di storia non sono nemmeno contemplati; si sono confrontati, hanno studiato ed hanno approfondito ogni minimo dettaglio di ricostruzione storica, accrescendo la loro sete di sapere.

            All’inizio non sono molti, ma tutti accomunati da un sottile filo che li unisce: una passione non indifferente, unico e solo motore e spinta per una sfida, quella di ben figurare nei vari eventi che, ogni anno, si tengono in Italia.

            Essi vengono da Regioni diverse, anche lontane  come il Lazio, la Sardegna, la Campania, la Puglia; hanno estrazioni sociali diverse  e sono impiegati, professionisti, insegnanti, etc. .

            Le barriere spaziali, di distanza, di censo, di cultura vengono abbattute: si mangia pane e Storia, si ride, si scherza – perché no - ma subito, quando si è chiamati a rievocare, si diventa professionali e storicamente attendibili. Le critiche che, in qualsiasi ambiente, possono giungere non li scalfiscono; vengono invece sapientemente utilizzate per accrescersi, per migliorarsi e del resto, come disse qualcuno: “Non ti curar di loro, ma guarda e passa”.       

I piu’ vantano diverse esperienze associative e, da una idea di alcuni di loro, creano nel 2013 la Associazione “Noi Soldati al Fronte 43-45” che rievoca i fatti bellici che interessarono l’Italia in quegli anni, spaziando dall’esercito tedesco a quelli alleati.

            Partecipano ai piu’ importanti raduni e manifestazioni in Italia, come quelli – indicati in modo esemplificativo ma non esaustivo - di Anzio,  Soratte,  Aprilia, Lucca, Ceprano, Cassino etc. Vengono coinvolti in riprese cinematografiche e si autoproducono fotoset non poco impegnativi, come l’ultimo denominato “Operazione Barbarossa” le cui foto, come un piccolo antipasto da gustare pian piano, sono allegate.

            Oggi, “Noi Soldati al Fronte 43-45” conta oltre 30 soci.

            Il corredo di equipaggiamento ed attrezzature oggi a disposizione permette di ricostruire un reparto della fanteria tedesca o alleato minuziosamente curato in ogni dettaglio; dall’armamento individuale a quello completo da trincea e/o da postazione radio e difensiva.

            E’ sufficiente una telefonata tra i soci - non inutili formalità - per far sì che si sia presenti sul “campo di battaglia” di questo o quell’altro raduno.

Si scelgono con cura le uniformi, l’equipaggiamento fedelmente aderente all’evento in questione, si carica l’auto e via, anche prima dell’alba, sempre pronti a mangiare di nuovo pane e Storia, unica e sola alimentazione di noi tutti.

A noi va bene cosi !!

 

            Il Presidente della Associazione “Noi Soldati al Fronte 43-45”

           

Claudio Ciarrocchi

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • c-youtube

FOLLOW ME

© 2023 by Samanta Jonse. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now